Sviluppo turistico, giovani americani studiano Cefalù

Vicari: “Un’iniziativa rilevante dal punto di vista della formazione”

Elaborare idee e proposte progettuali legate allo sviluppo turistico di Cefalù. E’ l’obiettivo di ventiquattro studenti della facoltà di architettura della Catholic university of America di Washington che, per una settimana, hanno trasformato l’ottagono Santa Caterina in un’aula universitaria. Simona Vicari, sindaco della cittadina normanna, ha incontrati gli studenti, alla presenza dei docenti Stanley Ira Hallet, David Shove-Brown e Giuseppe Di Nicola. “Avere il vostro punto di vista sulla fruizione di spazi e luoghi del lungomare – ha detto Vicari – per noi è importante. Per questa ragione abbiamo voluto contribuire a un’iniziativa che riteniamo rilevante dal punto di vista della formazione e che coinvolge tanti giovani”. “Siamo rimasti affascinati dalle bellezze della città – ha aggiunto Ira Hallet – che stiamo studiando attraverso le trasformazioni subite nei periodi gotico, romano, bizantino e normanno”. I progetti di architettura, in tutto 24, saranno presentati dagli studenti ed esposti, a fine aprile, a Roma e successivamente in agosto a Cefalù. “Per l’occasione – ha concluso l’architetto Di Nicola – prepareremo un catalogo con i migliori progetti”.

News Correlate