Terme Vigliatore nel Travel Book di Trenitalia con lo zampino di Comuni Fioriti

Terme Vigliatore finisce nel Travel Book di Trenitalia, la speciale pubblicazione per promuovere l’uso del treno e raggiungere località che spiccano per alcune peculiarità, in particolare nell’edizione dedicata al wellness presentata due giorni fa alle Terme di Diocleziano a Roma. Nella brochure Trenitalia propone ventuno città termali di varie regioni di cui tre del Circuito Comuni Fioriti d’Italia: Merano (BZ), Cervia (RA) e Terme Vigliatore (ME), unica località scelta per la Sicilia e sede del centro termale Parco Augusto.

Il presidente di Trenitalia Tiziano Onesti durante l’incontro con Michele Isgrò, vice presidente di Comuni Fioriti d’Italia, ha espresso parole di elogio per le località fiorite e per Terme Vigliatore ossia la fusione perfetta tra il “benessere green” dei curatissimi parchi urbani e i salutari benefici delle terme con la particolare acqua solfurea utilizzata per curare e/o alleviare diverse patologie.

Nelle quattro pagine dedicate a Terme Vigliatore si fa cenno alle testimonianze storiche delle terme e ovviamente all’ampia spiaggia che regala incantevoli tramonti sul mare affacciato alle Isole Eolie, il promontorio di Tindari fino a Capo Milazzo. Menzionata anche la presenza delle numerose aziende vivaistiche che producono piante di agrumi esportate in tutta Europa con introvabili collezioni varietali.

Lo spunto per Trenitalia nasce dall’intercettazione di alcune foto della “Flower Parade” sfilata dei fiori ideata da proprio da Michele Isgrò e Stella Giunta e realizzata con successo negli anni scorsi.

Per le pagine di Terme Vigliatore sono state utilizzate foto dell’archivio fotografico del Circuito Comuni Fioriti. Importantissima la stretta collaborazione con il fotografo Carmelo Alesci, con la direzione del Parco Augusto e ovviamente con il responsabile editoriale delle Ferrovie dello Stato.

Presto il travel book sarà attivo in forma digitale sul sito internet di Trenitalia e sarà disponibile nelle maggiori stazioni e sui treni a lunga percorrenza italiana ed europea, come i Frecciarossa.

 

News Correlate