venerdì, 15 novembre 2019

Vino e turismo: la Sicilia parte alla conquista dell’area baltica

C’è l’area baltica e in particolare la Lituania nel mirino del protocollo d’intesa siglato dal Distretto turistico pescaturismo e cultura del mare e Agricoltori siciliani associati, associazione che ha avviato azioni promozionali e commerciali, soprattutto nei paesi baltici.

In virtù di questo accordo, già da maggio nell’ambito di azioni promozionali che Agricoltori associati ha avviato con dodici enoteche di fascia alta in Lituania e Lettonia, la promozione dei vini sarà associata con la narrazione del territorio e con la proposta di pacchetti viaggio ed ospitalità curate dal Distretto.

“Il vino – spiega Fabio Nicosia, presidente del Distretto – sarà promosso e proposto all’assaggio come ambasciatore delle bellezze gastronomiche e culturali della Sicilia”.

“L’esperienza nel Baltico condotta in questi anni – aggiunge Sebastiano Di Bella, presidente ed animatore di Agricoltori Associati – ci ha convinti che la Sicilia abbia un grande potenziale di brand e che questo per essere coltivato ha esigenza di una offerta ampia e variegata. Il protocollo d’intesa con il distretto turistico è solo il primo passo di una sinergia che intendiamo avviare con soggetti pubblici ed operatori privati che abbiano interesse ad espandersi all’estero”.

Intanto dal 10 aprile una delegazione di giornalisti e buyer lettoni e lituani su iniziativa di Agricoltori Associati, è in Sicilia per un educational, per conoscere prodotti e aziende del settore. In cantiere, tra le iniziative dell’Associazione in cooperazione con il Distretto, anche la creazione di un canale Facebook dedicato alla Sicilia in lingua lituana, e l’organizzazione di un evento promozionale a Vilnius nel mese di ottobre.

News Correlate