Dall’Ue 358 mln euro a Catania per 7 km di ferrovia dal centro all’aeroporto     

Dal centro di Catania all’aeroporto in metro. Il sogno diventerà realtà: il “grande progetto” della linea ferroviaria Circumetnea di Catania ha ottenuto lo stanziamento di oltre 358 milioni di euro di fondi Ue per la costruzione di quasi 7 km di rotaie, otto nuove stazioni e l’acquisto di nuovi treni.

I 6,8 km della nuova linea ferroviaria saranno sotterranei e, nelle intenzioni della Commissione, serviranno a “ridurre la congestione delle strade, le emissioni di CO2 e di altri inquinanti atmosferici, l’inquinamento sonoro e gli incidenti stradali, promuovendo un modello di trasporto intermodale e migliorando l’efficienza della rete ferroviaria”. Il valore totale del progetto è di 611,6 milioni di euro.

Si delinea così la fine di una storia ventennale, cominciata già nel periodo di 2000-2006, quando arrivarono i primi finanziamenti europei per la costruzione della linea ferroviaria Circumetnea. Oggi la parte funzionante della metropolitana permette di arrivare fino a Piazza Stesicoro. Sono cominciati i lavori fino a piazza Palestro “ma sono previste solo le opere civili. Con questo nuovo finanziamento riusciremo a collocare i binari e le attrezzature necessarie, e a realizzare il tratto mancante fino all’aeroporto”, spiega l’assessore ai trasporti della Regione Sicilia Marco Falcone, presente a Bruxelles per l’annuncio dell’approvazione del ‘grande progetto’ insieme al sindaco di Catania Salvo Pogliese.

“Questa opera permetterà di fare un salto di qualità alla città di Catania – sottolinea Falcone – oggi c’è una grande sinergia fra il governo regionale, quello di Catania e la Commissione europea. Abbiamo un orizzonte temporale di 5 anni per realizzare quest’opera, siamo convinti che finiremo in anticipo rispetto al 2025”.

“Proprio la mancanza del collegamento con l’aeroporto, nonostante questo abbia 10 milioni di passeggeri l’anno, aveva determinato per quest’ultimo l’esclusione dalle grandi reti di trasporto europee Ten-T”, evidenzia il primo cittadino.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci: “apprezziamo – evidenzia il governatore – l’attenzione di Bruxelles per le grandi infrastrutture dell’Isola. Speriamo che adesso i tempi siano quelli che tutti immaginiamo e cioè celeri e senza intoppi”.

 

News Correlate