mercoledì, 21 agosto 2019

Alla scoperta dei prodotti della terra delle aree interne a bordo dei treni storici

Nuovo appuntamento domenica a 2 giugno nell’agrigentino con i treni storici del gusto. L’iniziativa è dell’assessorato regionale al turismo, in collaborazione con Fondazione FS.

Dalla stazione di Porto Empedocle Succursale, alle ore 8.35 partirà alla volta di Racalmuto e Caltanissetta un convoglio composto da antiche vetture centoporte. Il treno storico fermerà anche nelle stazioni di Porto Empedocle Centrale (8.41), Tempio di Vulcano (8.55), Agrigento Bassa (9.10), Aragona Caldare (9.27) e arrivo a Racalmuto alle 9.46. Qui sono in programma escursioni nel centro storico della “città della ragione” con possibilità di pranzare nella trattorie del luogo.

Alle 14.30 il treno ripartirà da Racalmuto diretto a Canicattì (15.11) e Caltanissetta con arrivo alle 15.46. Qui si svolgerà il laboratorio del gusto con inizio alle 16,15 presso l’area espositiva dell’Associazione Giovedì Santo di Caltanissetta posta a 300 metri dalla stazione ferroviaria. Il museo raccoglie le cosiddette Vare, o Misteri, i 16 gruppi statuari tardo ottocenteschi in cartapesta, a grandezza naturale, che riproducono i momenti della Passione di Cristo e che il Giovedì Santo sfilano nella più imponente delle processioni della Settimana Santa nissena. La stessa associazione curerà la visita guidata e la descrizione dei gruppi scultorei realizzati dal Biangiardi.

Dopo una breve descrizione dei prodotti tipici e Presidi dei territori attraversati dal treno (Cipolla paglierina di Castrofilippo, Capra Girgentana e i formaggi legati al suo latte, Cuddrireddra di Delia), si parlerà delle tradizioni delle aree interessate legate ai prodotti della terra

Dato che Caltanissetta vanta una rinomata tradizione nella produzione del torrone, si degusterà “U turruni nisseno” (prodotto inserito nell’Arca del Gusto”) nella sua forma più tradizionale, realizzato da un produttore che, oltre a eseguire la cottura del miele per 8/9 ore, utilizza mandorle del territorio e due altri prodotti di Presidio Slow Food : Il Pistacchio verde di Bronte e il Miele di Ape Nera Sicula.

Il treno di ritorno partirà dalla stazione di Caltanissetta alle 17.50 con arrivo previsto a Porto Empedocle Succursale alle 20.25.

L’accoglienza dei viaggiatori sarà curata da Ferrovie Kaos che, da 10 anni, promuove la diffusione della cultura ferroviaria in Sicilia e della Ferrovia dei Templi e dell’area ferroviaria di Porto Empedocle in particolare.

La tariffa da Porto Empedocle Succursale fino a Racalmuto (inclusa) è di 20 euro e da Canicattì 10 euro. E’ possibile acquistare i biglietti attraverso tutti i canali di vendita Trenitalia: sul sito www.trenitalia.com, presso le biglietterie e le self service in stazione, nelle agenzie di viaggio abilitate.

http://www.fondazionefs.it/content/dam/fondazione/documenti/2019/locandine/giugno-pdf/2019-06-02%20-%20Porto%20Empedocle%20Succursale%20a%20Caltanissetta%20Centrale.pdf

News Correlate