venerdì, 22 novembre 2019

Ancora disagi e stop ai collegamenti con le isole minori  

Ancora disagi per i passeggeri che viaggiano per le isole minori siciliane. La società Libertylines ha disdetto la corsa per Napoli che partendo da Favignana fa tappa a Trapani e Ustica. La compagnia ha infatti deciso di dirottare l’aliscafo nelle Eolie, dopo il blocco di due aliscafi per problemi tecnici e altri mezzi fermi per guasti. Il sindaco di Ustica Salvatore Militello ha scritto una nota alla Libertylines, inviata anche all’assessorato regionale ai Trasporti, contestando la scelta dell’azienda. Da Ustica sarebbero dovute partire 84 persone.

“La cancellazione solo a 20 ore dalla partenza ha creato un grave danno d’immagine all’isola – scrive Militello – L’ultimo ricordo che legherà i turisti ad una stupenda vacanza trascorsa ad Ustica sarà quella di un grave disagio”. Il primo cittadino ha chiesto la convocazione di un tavolo tecnico per affrontare il tema dei collegamenti con le isole minori.

Nel frattempo scatta anche un’interrogazione all’Ars a firma della deputata del M5S Roberta Schillaci. “Quanto sta accadendo in questi giorni nei porti siciliani da dove avvengono i collegamenti marittimi a singhiozzo con le nostre isole minori è inaccettabile – scrive la deputata -. Lo è per i turisti che nel periodo estivo alimentano la nostra economia e lo è ancora più per i residenti che vedono assottigliarsi il diritto a dei collegamenti con la terraferma efficienti e continui. A cosa sono servite le audizioni con i sindaci delle isole minori e le aziende che garantiscono i collegamenti? Il Governo Regionale faccia rispettare gli impegni che le compagnie marittime hanno preso per assicurare il servizio”.

News Correlate