mercoledì, 26 giugno 2019

Dove andare a giugno? nella Top 10 San Vito Lo Capo e Lampedusa

La prima abbronzatura, i primi bagni al mare, i primi trekking tra foreste e manti erbosi: per i viaggiatori che non amano spostarsi in alta stagione e che vogliono evitare lunghe code in autostrada, le alte temperature o file all’ingresso dei musei, giugno è il mese perfetto per concedersi qualche giorno di ferie, programmando un weekend fuori porta o la vacanza dei propri sogni.

Volagratis.com ha stilato la Top 10 delle mete di mare italiane più adatte per viaggiare a giugno, contenendo le spese ma senza rinunciare a storia, natura e relax. E in classifica ci sono anche due destinazioni siciliane: San Vito Lo Capo e Lampedusa.

A San Vito Lo Capo si può abbinare il mare al climbing con la possibilità di arrampicarsi vista mare. Le alte falesie attrezzate per l’arrampicata sportiva, come quelle di Cala Mancina, con le loro pareti a picco, richiamano appassionati dall’Italia e dall’estero e permettono di godere contemporaneamente del mare e della montagna.

Lampedusa invece ospita la riserva naturale, all’interno della quale si trova l’Isola dei Conigli, dove le tartarughe marine Caretta Caretta sono solite deporre le uova nel periodo estivo. Da visitare, il Centro Soccorso delle tartarughe dove vengono curati tartarughe e altri animali marini feriti a causa delle attività antropiche in mare.

In classifica ci sono Numana, la cittadina della Riviera del Conero dove abbinare mare e archeologia; Palinuro, nel Parco Nazionale del Cilento, famosa per le grotte marine accessibili solo dal mare; Tropea, in Calabria, dove mare fa rima con sport; Policoro, vicino Matera, tra mare e birdwatching; il Golfo di Orosei in Sardegna che vanta un litorale con insenature e spiagge di finissima sabbia da raggiungere in barca; Cesenatico destinazione perfetta per chi parte con la famiglia; Isola d’Elba per unire alla vacanza di mare il trekking sui sentieri del Monte Capanne; e infine Salento perfetto per chi ama viaggiare alla scoperta di profumi e sapori locali visto che vanta la più alta concentrazione di vini DOC della Puglia.

 

 

News Correlate