domenica, 17 novembre 2019

Bankitalia: il turismo salva l’economia siciliana

Nel 2011 arrivi a +5% e pernottamenti a +3,9%, soprattutto degli stranieri

Provengono dal turismo gli unici segnali positivi per l'economia siciliana. Secondo quanto emerge dalla relazione annuale sull'economia siciliana della Banca d'Italia presentata a Palermo, si è registrata una ripresa dei pernottamenti degli stranieri con un aumento della spesa ad essi associata, dopo tre anni di calo. Nel 2011, in base ai dati dell'osservatorio turistico della Regione Sicilia, gli arrivi dei turisti in Sicilia sono aumentati del 5,1% dopo la sostanziale stabilità dell'anno precedente. I pernottamenti, che nel 2010 erano cresciuti del 2,1%, sono aumentati nel 3,9%. Prevalentemente si tratta di flussi provenienti dall'estero che incidono per circa il 40% sul totale, a fronte di un calo dell'1,9% degli italiani. In aumento anche le presenze nelle strutture alberghiere (4,8%). Al contrario, però, dall'indagine emerge anche un calo di consumi delle famiglie siciliane, particolarmente intenso per i trasporti, l'abbigliamento, i ristoranti e gli alberghi. Dal 2007 al 2010 la spesa media mensile si è ridotta di circa il 9%, raggiungendo il valore minimo dal 2002. Tale contrazione, superiore a quella registrata nella media italiana (-4%), ha portato a un ampliamento del divario tra la Sicilia e il resto del Paese.  

News Correlate