mercoledì, 16 ottobre 2019

Da Sambuca a Sciacca e Naro: le Vie dei Tesori protagoniste anche nell’agrigentino

Per la prima volta “Le Vie dei Tesori” sbarca anche nei tre comuni agrigentini di Naro, Sambuca di Sicilia e Sciacca. Saranno tre (il 13, il 20 e il 29 settembre) i weekend nei quali i rispettivi centri abitati verranno trasformati in altrettanti grandi musei all’aperto, con la creazione di appositi itinerari volti alla riscoperta, con finalità turistiche e culturali, di luoghi di storia (chiese, palazzi, biblioteche e antichi cortili) attorno ai quali nel tempo sono nati i centri urbani.

Tra i 12 siti scelti a Sciacca spiccano il Castello incantato (le teste scolpite sulla pietra dall’artista naif Filippo Bentivegna nel suo giardino) e le Grotte del caricatore, utilizzate in antichità per trasportare il grano da imbarcare poi al porto.

E se Naro punta tutto sul valore della sua tradizione barocca, a Sambuca di Sicilia (“Borgo dei borghi” finito sotto i riflettori per l’iniziativa delle case vendute ad 1 euro) saranno visitate le chiese e le antichissime cave di pietra.

Nei tre fine settimana di settembre (tra il 13 e il 29) “Le Vie dei Tesori” saranno all’opera anche ad Acireale, Caltanissetta, Marsala, Messina, Noto, Siracusa e Trapani. A Palermo il primo dei tre weekend scatterà il 4 ottobre.

News Correlate