mercoledì, 26 giugno 2019

Cibo, turismo green e mobilità sostenibile: nasce EcoItinerari.it

Si rivolge a tutti coloro che vogliono vivere un’esperienza enogastronomica a totale impatto zero, lasciandosi ispirare da scelte green, ma è anche uno strumento per creare reti di contatti su tutto il territorio nazionale tra gli operatori del settore. Ecco EcoItinerari.it, il nuovo portale ideato da due giovani siciliani attraverso la startup innovativa Mobilità Sostenibile Srls presentato nei giorni scorsi a Terra Madre Salone del Gusto 2018, presso gli spazi Slow Food del padiglione Sicilia.

Il portale, come si legge sul sito mobilitasostenibile.it, punta a fare da collegamento tra operatori turistici e produttori, tra l’utente finale, attento e sensibile alle questioni ambientali, e le potenzialità offerte da un sistema di mobilità sostenibile sempre più reale ed efficiente.

Il progetto – patrocinato da Slow Food Sicilia – fornirà gli strumenti per la creazione di percorsi ed esperienze ad impatto zero che permettano di entrare in contatto con le comunità, di scoprire il patrimonio umano, artistico ed enogastronomico delle regioni d’Italia – iniziando dalla Sicilia – conoscere e salvaguardare i territori e la biodiversità e sostenere l’economia locale attraverso concetti chiave quali rispetto e condivisione.

I percorsi e le esperienze sono suddivisi per target (millennials, famiglie, sportivi, diversamente abili, etc) con la possibilità di trovare compagni di viaggio e creare una nuova idea di stagionalità del prodotto turistico legata alle stagioni della terra (vendemmia, mietitura, raccolta dei capperi, della manna da frassino, etc).

“Il portale si rivolge in maniera trasversale a tutti coloro che hanno la voglia e la curiosità di vivere il viaggio come un’esperienza di vita”, spiega Martina Imbesi, co-founder di EcoItinerari.it.

“Si promuoverà un’offerta turistica strutturata ed integrata – prosegue Sergio Lanfranchi, co-founder del progetto – che valorizzi pienamente le eccellenze enogastronomiche attraverso percorsi a piedi, in bicicletta, e-bike, veicoli ibridi, elettrici ed a metano. Non c’è turismo senza mobilità e questa deve essere senza dubbio sostenibile”.

Non a caso partner tecnologico del progetto è la Newtron Srl, prima azienda in Italia ad essere certificata come costruttore di sistemi di riqualificazione elettrica ed ibrida dei veicoli, che con una stupenda Fiat 500 Trasformabile del 1963 totalmente elettrica, ha raccontato EcoItinerari.it con un video itinerante.

 

News Correlate