Ecco MetropolitanPass: l’app per fare sistema tra turisti e imprese

Nasce MetropolitanPass – Palermo, una app che permetterà all’utente di esplorare Palermo, la sua area metropolitana, il percorso normanno che comprende anche Monreale e Cefalù in maniera semplice e innovativa. L’obiettivo è quello di “fare sistema” con gli “attori del turismo” affinché si rilanci l’offerta territoriale e imprenditori e commercianti abbiano la possibilità di valorizzare la propria attività e al contempo migliorino la comunicazione diretta.

Si tratta di uno strumento multilingue (rilasciata nelle versioni iOS e Android) lanciato da Confcommercio Palermo grazie alla joint venture con la società Informamuse che, oltre ad essere del tutto gratuito per il turista, consentirà alle imprese di inserire sconti e promozioni indirizzate a chi si troverà nei pressi della propria attività.

Infatti, l’app, da un lato, migliorerà l’esperienza del visitatore permettendo una maggiore facilità nell’organizzazione del viaggio e del soggiorno, rendendo le visite più semplici da programmare, dall’altro, darà alle aziende moltissime nuove possibilità per valorizzare la propria offerta. MetropolitanPass permette di muoversi con facilità grazie alla mappa online e alla geolocalizzazione che filtra la ricerca dell’utente a partire dalla sua posizione geografica.

Le categorie (per esempio: cibo, cultura, parchi e giardini, shopping di lusso, botteghe storiche, farmacie, noleggio auto bike sharing), permettono all’utente di personalizzare la mappa in base ai propri interessi.

La “realtà aumentata” consente all’utente una fruizione immersiva della città e permette di visualizzare sul dispositivo, attraverso dei segnaposto interattivi e informazioni multimediali aggiuntive, locali e luoghi di interesse nelle vicinanze per un’esperienza divertente e coinvolgente.

Inoltre, l’utente può scegliere di girare la città in base ai propri interessi e al tempo che ha a disposizione grazie ai percorsi tematici. La Palermo arabo-normanna, cibo tipico, un percorso legato allo shopping e un altro dedicato alle botteghe storiche. La app segnala eventi culturali, fiere, sagre perché chi visita la città è incuriosito dalle tradizioni popolari e dalle feste che animano il calendario cittadino.

Per ciascun sito turistico, per ogni locale e per ogni negozio inserito all’interno dell’app è prevista una scheda descrittiva. Ogni esercente inserisce le proprie informazioni e curiosità, sconti e promozioni, oltre a dati aggiuntivi come orari di apertura, eventuale costo dei biglietti, contatti utili e il percorso per raggiungerlo. Giunto nel negozio, il turista potrà usufruire della promozione semplicemente inquadrando il Qrcode. Questa operazione sarà sicura e univoca, perché registrata su Blockchain.

“Uno strumento importante che conferma quanto indispensabile sia la collaborazione e la sinergia fra pubblico e privato, fra imprese ed istituzioni – ha sottolineato il sindaco Leoluca Orlando -. Con questa app, le aziende e le imprese cittadine contribuiscono in modo significativo a dare ai turisti uno strumento indispensabile. E’ il segnale di come si sia ormai radicata e sia stata compresa l’importanza del turismo nel tessuto e per il tessuto economico della città”.

“Palermo, così come Monreale e Cefalù, da alcuni anni – ha detto Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo – sta vivendo un momento particolarmente incoraggiante per il numero di presenze di visitatori. Eppure sovente le informazioni “di visita” a cui accedono i nostri turisti sono spesso frammentarie e poco chiare, ed in alcuni casi manca una specifica comunicazione strategica che li guidi nella migliore costruzione di quella che possiamo definire “esperienza di viaggio”. Abbiamo pensato che mancasse uno strumento ormai indispensabile per il turista, uno strumento ricco di contenuti utili anche ad elevare lo standard di qualità della città. Come Confcommercio abbiamo interpretato il nostro ruolo in modo “proattivo”, innanzitutto cercando la soluzione che mancava e poi abbiamo fatto “sistema” tra tutti i soggetti che hanno condiviso la app”.

“E’ uno strumento fondamentale – ha affermato il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina – per sviluppare ancor di più il nostro turismo e quindi la nostra economia. Dobbiamo sviluppare i servizi, alzare per esempio lo standard dei parcheggi. A Cefalù stiamo lavorando sul percorso arabo-normanno e sugli impegni presi con Unesco per un centro storico pedonalizzato, per il sostegno ai veicoli elettrici, perché far star bene i cittadini serve ad accogliere meglio i turisti”.

“Fornire uno strumento tecnologico che agevola la ricerca degli itinerari turistici e, al contempo, favorisce lo sviluppo delle attività produttive è certamente un segnale positivo per il turismo e per il tessuto economico della città – ha detto Tullio Giuffré, presidente di Gesap spa, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino – Il turista che visita Palermo, dal momento in cui sbarca in aeroporto cerca informazioni aggiuntive, mappe e percorsi, con l’obiettivo di scoprire i tesori artistico-culturali ed enogastronomici di un territorio capace di rendere unica l’esperienza di viaggio”.

“Lo ritengo – dice il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti – uno strumento di grande utilità per il turista, in grado così di visitare la città con tutte le informazioni necessarie per costruire un itinerario personalizzato. Una iniziativa interessante anche per i crocieristi, frutto di un sempre proficuo lavoro di collaborazione tra enti”.

News Correlate