corte ue
  • Corte Ue: voli Ue devono pagano anche per ritardi coincidenze fuori Europa

    Nei casi di voli in partenza da uno Stato Ue, e con coincidenza e destinazione in Paesi terzi, tutto con un'unica prenotazione, il vettore aereo che ha operato il primo volo è tenuto a compensare i passeggeri che abbiano subito un ritardo prolungato all'arrivo, anche se questo è operato da un vettor ...

  • Volo in ritardo? Corte Ue: causa dove ha sede compagnia o in città di partenza-arrivo

    Le cause sui rimborsi per i ritardi dei voli aerei devono essere avviate dove ha sede sociale la compagnia aerea oppure nelle città di partenza o arrivo del volo, ma non dove la società ha succursali. Lo ha stabilito la Corte Ue con una sentenza in cui osserva che il regolamento europeo sui diritti ...

  • Corte Ue: ruota bucata in pista non implica rimborso ai passeggeri

    Un ruota bucata in pista durante l'atterraggio, per colpa di una vite dimenticata per errore dai servizi dell'aeroporto, non dà il diritto al rimborso per il ritardo del volo, in quanto costituisce una 'circostanza eccezionale'. La compagnia aerea, però, deve dimostrare di avere fatto tutto il possi ...

  • Gli aiuti concessi a Tirrenia negli anni '70 andavano notificati alla Commissione Ue qualora fossero idonei a falsare concorrenza, circostanza che sta al giudice nazionale verificare. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Ue nella sentenza sul caso Tirrenia-Fallimento traghetti del Mediterraneo. La ...

  • Corte Ue: rimborsi aerei devono includere commissione a terzi

    In caso di cancellazione di un volo, la compagnia aerea deve rimborsare anche le commissioni riscosse dagli intermediari al momento dell'acquisto dei biglietti, purché ne fosse a conoscenza: lo ha stabilito la Corte di Giustizia della Ue nella sentenza della causa che vede un cittadino tedesco contr ...

  • Corte Ue: compagnia deve rimborsare in caso di sciopero

    In caso di sciopero del personale, le compagnie aeree sono tenute a rimborsare i passeggeri rimasti a terra in quanto non si tratta di una "circostanza eccezionale". E' quanto ha stabilito la Corte di giustizia dell'Ue in merito al caso Tuifly che, nel settembre 2016, in seguito all'annuncio di un p ...

  • "Gli Stati membri possono vietare e reprimere penalmente l'esercizio illegale dell'attività di trasporto nell'ambito del servizio UberPop senza dover previamente notificare alla Commissione il progetto di legge che stabilisce il divieto e le sanzioni penali per tale esercizio". Lo ha stabilito oggi ...

  • Corte Ue: compagnia prima tratta deve pagare se ritardo impedisce coincidenza

    La compagnia aerea che effettua la prima tratta di un volo con coincidenza deve pagare la compensazione pecuniaria se il suo ritardo impedisce di prendere il secondo volo operato da un'altra compagnia ma prenotato con un unico biglietto. Lo ha stabilito la Corte di giustizia Ue, precisando però che ...

  • Sentenza della Corte Ue: Uber è servizio trasporto e va regolamentato

    Uber è un servizio di trasporto e spetta quindi agli stati membri regolamentarlo come tale. Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell'Ue. Secondo i giudici di Lussemburgo un servizio d'intermediazione come quello di Uber, che mette in contatto via app e dietro retribuzione conducenti non profession ...

  • La Corte Ue dà ragione ai dipendenti Ryanair di base a Charleroi

    Tegola su Ryanair: la Corte di Giustizia Ue ha dato torto alla low cost stabilendo che il personale navigante della compagnia irlandese di base operativa nell'hub di Charleroi, in Belgio, potrà adire i tribunali belgi per tutte le vertenze contro la compagnia irlandese anche se i contratti sono disc ...