lunedì, 25 marzo 2019

Forte Belvedere torna al Comune di Firenze

Torna definitivamente al Comune di Firenze il Forte di Belvedere, la storica fortezza medicea che fungeva da baluardo di difesa per la città. Come spiegato da Palazzo Vecchio, è stato firmato l’accordo tra amministrazione e Demanio per l’acquisizione gratuita del Forte e che sancisce il passaggio definitivo della proprietà al Comune: la delibera di autorizzazione era stata approvata dal Consiglio comunale a dicembre 2017.
“Finalmente – ha commentato Dario Nardella, sindaco di Firenze – si conclude un lungo percorso che restituisce uno dei ‘luoghi dell’anima’ di Firenze, amatissimo dai cittadini, che l’amministrazione intende valorizzare e destinare all’arte e alla cultura”.
L’accordo di valorizzazione, che coinvolge Comune, Demanio e sovrintendenza, prevede di aumentare la fruibilità della Fortezza studiando la possibilità di tenerla aperta per tutto l’anno come contenitore multidisciplinare della contemporaneità e centro di produzione, ricerca e sperimentazione. Il Forte sarà sede di mostre temporanee, eventi e installazioni site specific, ma accoglierà anche un centro culturale di respiro internazionale per la produzione di nuove espressioni artistiche. Tra gli altri obiettivi dell’accordo, c’è anche la conservazione ordinaria e la valorizzazione del complesso monumentale e ambientale del Forte, compresi gli spazi verdi. È previsto, infine, il graduale spostamento degli archivi della Biblioteca nazionale, attualmente presenti al Forte, per rendere gli spazi più funzionali per le mostre e per le altre attività.

News Correlate