A Pisa oltre 80 mila visitatori per le Mura: tanti i turisti stranieri

Sono già stati più di 80mila i visitatori delle Mura medievali di Pisa, da poco restaurate e riaperte al pubblico dal 18 maggio scorso con un camminamento che permette la vista della città dall’alto. Una cifra-record raggiunta in pochi mesi di attività dell’associazione di imprese che si sono aggiudicate il bando di gestione (CoopCulture, Itinera, PromoCultura), che hanno reso noto i risultati.

“Il percorso – spiega una nota – consente una passeggiata che permette di scoprire la città da una prospettiva inedita, ammirando i monumenti di piazza dei Miracoli, ma anche angoli meno conosciuti come il nuovo parco delle Concette”.
Dal 18 maggio al 30 novembre i biglietti staccati sono stati 81.721, di cui 12.886 gratuiti: 5.632 i residenti e 7.254 tra bambini, disabili con accompagnatori, guide. Sono stati invece 1.331 i partecipanti agli eventi straordinari a numero chiuso, che hanno visto quasi sempre il tutto esaurito. Giugno è stato il mese record con ben 16.151 accessi, mentre in autunno il giorno record è stato il 7 ottobre con 1.612 ingressi. La maggior parte dei visitatori sono turisti in visita alla Piazza dei Miracoli che salgono dalla Torre Santa Maria e poi scendono dagli altri punti di accesso e le nazionalità più rappresentate, dopo quella italiana, sono americana, russa, spagnola e francese.

Il 31 dicembre termina il periodo di sperimentazione previsto per consentire ai residenti una prima fase di piena fruibilità delle Mura rimaste per secoli chiuse e non utilizzabili, mentre dal primo gennaio i pisani non potranno più salire gratis ma a tariffa agevolata.

News Correlate