giovedì, 19 settembre 2019

Raggiunta quota centomila nella vendita delle Firenzecard 2016

A Palazzo Vecchio è stata venduta la centomillesima Firenzecard del 2016. A comprarla è stata una giovane coppia di turisti provenienti da Mosca. E’ stato personalmente il sindaco Dario Nardella a consegnare la tessera, facendo anche omaggio ai visitatori di un libro su Firenze e di una visita guidata al museo. “Lo scorso anno – ha commentato il sindaco Nardella – abbiamo venduto la centomillesima card a fine anno, mentre adesso raggiungiamo questo importante traguardo con un mese e mezzo di anticipo, segno che il pass museale di Firenze ha avuto e sta avendo un vero e proprio boom. In questi anni la Firenzecard è cresciuta come adesioni e servizi ed è sempre più vista come uno strumento agile ed utile per rendere l’accoglienza in città dei turisti più confortevole”.

Nel 2011, l’accordo fu voluto dall’allora sindaco Renzi, la card era partita con 33 musei, già diventati 50 pochi mesi dopo: oggi sono 72 e tra questi ci sono i musei civici, Uffizi, Accademia, i musei dell’Opera del Duomo, i principali siti religiosi. Dal lancio sono state vendute oltre 463 mila card. La card consente un biglietto d’ingresso più un supplemento mostre più un biglietto prioritario per ogni museo del circuito Firenzecard; accesso prioritario ai musei senza bisogno di prenotazione (ad eccezione della Cupola di Brunelleschi); 72 ore a disposizione dal primo ingresso per visitare il patrimonio culturale di Firenze; accesso gratuito ai minori di 18 anni appartenenti al nucleo familiare del possessore della Firenzecard e cittadini UE.

 

News Correlate