martedì, 19 novembre 2019

Anche un castello medievale affittato in nero per le vacanze in Versilia

Sulle colline della Versilia, la Guardia di Finanza di Viareggio ha scoperto varie case di lusso, tra cui un castello medievale, che venivano affittate evadendo il fisco e utilizzando manodopera non in regola con i contratti di lavoro. Le abitazioni erano locate perlopiù a turisti russi, americani e tedeschi.

L’indagine, denominata ‘Black and breakfast’, ha svelato introiti non dichiarati per oltre 13 milioni di euro, mentre tre persone sono state denunciate ed è stato disposto un sequestro preventivo di denaro e beni immobili per un valore di circa 560.000 euro.

L’operazione è stata avviata anche grazie ai controlli sulle proposte di soggiorno offerte online; il costo della vacanza, per una settimana, oscillava tra i 4mila e i 12mila euro. Alcune volte i pagamenti avvenivano su conti esteri, per poter eludere più facilmente la tassazione. Il castello sequestrato offriva agli ospiti oltre ad una piscina riscaldata, una cantina con vini pregiati, una chiesetta privata e la disponibilità di una sala per incisioni musicali.

News Correlate