lunedì, 25 marzo 2019

Viareggio, aspirante cuoca rifiutata da hotel perchè donna

Aspirante cuoca respinta perchè donna. È quanto si è vista rispondere una giovane di Viareggio che aveva risposto ad un annuncio di lavoro trovato sul gruppo Facebook ‘Cerco e perché no, offro lavoro!!!’ in cui si cercava un aiuto cuoco.

L’inserzionista richiedeva un “aiuto cuoco per hotel, orario di lavoro al mattino, richiesta esperienza minima. disponibilità immediata”, con un indirizzo mail dove rispondere. Dopo aver inviato la propria condidatura la trentenne ha visto arrivare una mail di risposta con discriminatoria.

La donna, dopo aver cercato di contattare chi aveva postato l’annuncio, ha contatatto in Centro per l’impiego di Viareggio che, precisa di non essere a conoscenza di quegli annunci e che sono vietate distinzioni non solo in base al genere ma anche in base a religione, nazionalità e lingua parlata. Dopo poco sul gruppo i riferimenti al Centro spariscono. I gestori della pagina, fanno sapere, che quello non era tra gli annunci selezionati da loro amministratori che scelgono tra le proposte dell’Informagiovani o da quanto pubblicano i giornali.

News Correlate

  • Leonida Spartano

    Non basta pretendere di non discriminare le donne negli annunci, ma bisogna anche impedire i sotterfugi sessisti: qualunque datore di lavoro dovrebbe giustificare il rifiuto di assumere una donna con una relazione scritta delle motivazioni, relazione da inviare sia alla donna interessata che agli organi competenti. Nei lavori meno faticosi e meno pericolosi le donne dovrebbero comunque avere per diritto di legge la precedenza rispetto ai maschi.