domenica, 8 dicembre 2019

Firenze, nel 2016 9 mln di presenze. Boom dell’extralberghiero

Puntare sul turismo di qualità a discapito del mordi e fuggi. I turisti, infatti, si trattengono a Firenze sempre più tempo spendendo cifre più alte rispetto al passato, con un boom dell’extralberghiero. 

È il quadro che emerge dagli ultimi dati elaborati dal Centro studi turistici di Firenze sulla stagione 2016 appena conclusa. La permanenza media in città passa dalle 2,5 notti del 2015 alle 2,6 del 2016, con le presenze che per il secondo anno consecutivo si confermano saldamente sopra i 9milioni (erano 9,2 nel 2015, passano a 9,3 nel 2016).

In aumento anche gli arrivi che segnano un +0,3% (3,5 milioni in valore assoluto). Boom dell’extralberghiero che fa registrare un +11% rispetto al 2015 (pari a circa 234mila pernottamenti in più), con una permanenza media che arriva a 2,9 notti. Le presenze salgono dell’1,9% rispetto al 2015, con un più 4,8% di turisti italiani (2,412 milioni) e un + 0,9% di stranieri (6,9 milioni).

Nel dettaglio, segnano +6,1% il Regno Unito, +3,7% la Francia, +11% la Spagna, +9,6% la Germania, -0,5% gli Stati Uniti, -17,9% la Cina, -11,7% il Giappone. Positivi i dati del traffico aeroportuale che raggiunge i 2,349 milioni di movimenti con un +2,8%.

News Correlate