domenica, 8 dicembre 2019

Volterra, in primi 8 mesi 2013 presenze aumentate del 6,2%

Volterra continua a conquistare turisti stranieri. A rivelarlo i dati sull'andamento del turismo in provincia di Pisa relativi ai primi 8 mesi dell'anno. In questo periodo le presenze sono state 149.124 (contro 140.453 del 2012) con un aumento del 6,2%; gli stranieri sono stati 107.558 (nel 2012 96.177) pari al 11,8% in più. In flessione gli arrivi scesi dello 0,7% (47.769 nel 2013 e 48.082 nel 2012).
”I dati relativi a Volterra sono buoni – commenta Graziano Gazzarri, assessore comunale al turismo – La nostra città dimostra di muoversi in controtendenza insieme a pochi altri comuni: se l'intera provincia perde lo 0,5% in termini di presenze, noi registriamo un aumento del 6,2%. Mentre i turisti italiani continuano a calare, gli stranieri aumentano arrivando a rappresentare ormai il 70% dei turisti complessivi che visitano il nostro territorio".
Un successo riscosso all'estero che secondo Gazzarri è dovuto alla politica turistica che l'amministrazione comunale ha sviluppato negli ultimi 4 anni. “Abbiamo promosso l'immagine della città all'estero in modo qualificato oltre che attraverso l'intensificazione dei contatti e delle relazioni internazionali sviluppati con molti Paesi come la Francia, l'Inghilterra, la Svezia e la Russia con l'allestimento di mostre di primaria importanza relative al nostro patrimonio artistico e artigianale – spiega  – I buoni risultati – sono dovuti al lavoro di tutti i soggetti che operano in campo turistico a partire dagli operatori che continuano a investire nel settore, il consorzio turistico, la Provolterra, i gruppi storici e le associazioni di volontariato e di categoria. Un impegno a cui si aggiunge quello dell'amministrazione comunale che in questi mesi ha creato oltre 30 tra mostre e eventi a costi contenuti e sostenendo le manifestazione più importanti del territorio.  Prima dei numeri ufficiali – prosegue  Gazzarri – avevamo dati molto confortanti che ci dicevano che la stagione turistica stava andando bene con un aumento di oltre 11,6% visitatori musei e aree archeologiche con un maggiore incasso di oltre 17mila euro con un aumento di circa 20mila euro di incassi da parcheggi. Per migliorare questi dati il Comune conferma l'apertura pomeridiana dei musei a cui si aggiunge la riduzione del 50% del costo del parcheggio da novembre a marzo. Per il periodo natalizio  – conclude – l'invito a tutti gli operatori commerciali è quello a partecipare attivamente per rendere la città bella e accogliente con l'illuminazione e l'addobbo delle vetrine, mentre a Pasqua contiamo di poter offrire ai visitatori la riapertura della cisterna romana nel parco Fiumi”.

News Correlate