Festa medievale di Monteriggioni, la 29^ edizione celebra Dante

Torna, per la 29^ edizione, la Festa medievale di Monteriggioni, in provincia di Siena: per 2 weekend, dal 4 al 7 luglio e dal 12 al 14 luglio il paese porterà visitatori italiani e internazionali indietro nel tempo grazie a un programma di banchetti, spettacoli di danza, sfilale in costume storico, duelli e musica. Con oltre 12 mila ingressi nell’edizione 2018, la festa, spiega una nota, è ormai riconosciuta come una fra le più importanti e longeve del nostro Paese.

Tema di quest’anno è ‘La donna al tempo di Dante: quella che imparadisa la mia mente’ che, come è consueto, darà la linea alle rievocazioni storiche durante tutti giorni di festa e alla ricostruzione di un matrimonio al tempo di Dante. Si inizia il 4 luglio con il banchetto medievale al Castello, evento suggestivo dove si intrecciano sapori e intrattenimento. Per il sindaco di Monteriggioni, Andrea Frosini, “la rievocazione storica per noi è molto importante, rappresenta un volano per il turismo del nostro territorio, ma è anche la rappresentazione di come a Monteriggioni le varie amministrazioni che si sono succedute nel tempo sono riuscite a dare continuità ad un evento che ormai rappresenta la nostra storia. L’anno prossimo per la 30^ edizione lavoreremo per innovare il format, per intercettare nuovi target di pubblico e rafforzare la collaborazione con le associazioni del territorio”. “Ci sono alcuni elementi simbolici nel racconto della Toscana, direi dei luoghi simbolici – ha detto Stefano Ciuoffo,assessore regionale al turismo – fra questi sicuramente c’è Monteriggioni che, con la sua corona di mura sulla collina, è una sintesi di quella Toscana ricca, attenta che cura il territorio che ha attenzione al paesaggio, che ha orgoglio della propria storia, che mantiene la propria identità e che di tutto riesce a fare un elemento non solo di promozione turistica in termini economici ma anche un elemento identitario di valore”.

News Correlate