venerdì, 15 novembre 2019

Lucca Comics & Games, per Crimi ‘è patrimonio tutto italiano’

“A Lucca Comics & Games non si celebra solo il gioco intelligente, l’arte grafica e il fumetto ma si fa cultura”, “Questo festival è un patrimonio tutto italiano e qui avviene un incontro unico fra le persone e fra le arti: una contaminazione che è frutto di tante persone, artisti, appassionati che mettono in gioco ciascuno le proprie capacità. E uno degli aspetti più interessante è che queste arti moderne e contemporanee vengono a valorizzare una città storica, nella quale ritrovano e con la quale si fondono”. Ad affermarlo  Vito Crim, viceministro all’Interno che ha visitato Lucca Comics nel primo giorno della rassegna.

“Con il gioco, che a Lucca si celebra in diverse forme, ci si confronta con gli altri e si impara il rispetto delle regole, imparando quindi a rispettarsi e a confrontarsi”, ha detto Crimi.

Secondo quanto spiegato dal Comune, in occasione della giornata di apertura del festival Trenitalia ha registrato entro le 14 circa 9500 arrivi (le Ferrovie hanno messo a disposizione per l’intera durata della manifestazione, 120 treni in più).

News Correlate