venerdì, 20 settembre 2019

A Viareggio si festeggia il varo dell’ultracentenaria Tirrenia II

Sono trascorsi 105 anni da quando il cantiere inglese H.R. Stevens di Southampton ha costruito e varato Tirrenia II, imbarcazione a vela realizzata in legno di teak su disegni di Frederick Shepherd,. Sabato 8 giugno 2019, a partire dalle 17.30, presso lo scalo a mare del cantiere viareggino Del Carlo in Darsena Italia, verrà celebrato il ritorno di una delle più belle e conosciute barche di tutto il Mediterraneo.

Madrina della cerimonia sarà Beatrice Venezi, giovane direttore di orchestra nota a livello internazionale per avere diretto importanti orchestre in tutto il mondo. Dopo il varo, presso il Ristorante Il Principino di Viareggio, si svolgerà una serata di gala per un selezionato numero di invitati, tra i quali armatori ed equipaggi di alcuni storici motoscafi Riva in legno associati alla Riva Historical Society, che interverranno a Viareggio in occasione dell’evento per augurare ‘buon vento’ a Tirrenia II.

Tra il 1991 e il 1992 il nuovo armatore Gianni Loffredo, ex presidente dell’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), ha fatto trasferire Tirrenia II su una nave cargo dai Caraibi fino a Livorno e poi via camion a Trieste, dove sotto la direzione del grande progettista Carlo Sciarrelli, che ha sempre definito Tirrenia II una ‘barca con l’anima’, è stata sottoposta ad un restauro integrale presso il cantiere Pitacco, Luxich e Ferluga.

Dopo il nuovo varo, avvenuto a Trieste il 4 luglio 1992, Tirrenia II ha cominciato a navigare in tutto il Mediterraneo e a partecipare ai più importanti raduni di vele d’epoca. Nel 2009 è entrata al Cantiere Del Carlo di Viareggio e lì è rimasta finchè nel 2016 una coppia di armatori lombardo-piemontesi l’ha acquistata all’asta e sottoposta ad un nuovo restauro che potesse continuare a garantire sicurezza e galleggiabilità di Tirrenia II per i successivi anni.

News Correlate