giovedì, 21 novembre 2019

Siglata intesa tra Toscana e Ctrip per potenziare arrivi dalla Cina

Un accordo di collaborazione per potenziare gli arrivi dei turisti cinesi in Toscana è stato siglato nell’ambito di Bto 2019, tra Toscana promozione turistica e Ctrip, portale numero uno del turismo cinese con un fatturato di oltre 4,5 miliardi di dollari.

L’accordo, che ha una durata annuale, prevede l’affiancamento di Toscana promozione turistica da parte di Ctrip riguardo alle strategie di marketing di destinazione legati agli asset strategici dell’offerta turistica regionale: arte e cultura, siti Unesco, outdoor, turismo slow, terme e benessere, borghi storici e enogastronomia.
L’assessore regionale al turismo, Stefano Ciuoffo, ha spiegato che “il mercato cinese rappresenta una vera e propria miniera d’oro, con potenzialità ancora inesplorate, un’opportunità da cogliere. Il turista cinese è interessato allo shopping e ha grandi disponibilità economiche, è molto esigente ed è attratto dalla bellezza e dal turismo esperienziale: tutti elementi che giocano a favore della Toscana”.
Secondo dati del centro studi Confesercenti il turista cinese guida la classifica dei top-spender con una spesa complessiva in Italia di 462 milioni di euro. Obiettivo dell’accordo, ha spiegato Francesco Palumbo, direttore di Toscana promozione turistica, è di “incrementare almeno del 10% i flussi che oggi arrivano in Toscana dalla Cina”.
Presente alla Leopolda per firmare l’accordo Roger Qui, general manager di Ctrip per Europa, Medio Oriente e Africa): “l’accordo – ha detto – fa parte di una serie di iniziative che lanciamo nella parte del mondo dove siamo presenti perché riteniamo che sia importante curare l’aspetto informativo e divulgativo per fare capire alla popolazione cinese che l’Italia e la Toscana in particolare può essere un’eccellente destinazione per le proprie attività”.

News Correlate