martedì, 19 marzo 2019

Firenze sempre più amata dai russi: +47% di ricerche online

Tornano i turisti russi a Firenze e in Toscana. Il trend positivo è evidenziato dai dati di Yandex, principale motore di ricerca russo, da un’indagine dall’esperto del mercato russo Giulio Gargiullo. “I dati passano da 160.971 ricerche online effettuate a novembre 2017, a 235.168 ricerche effettuate a novembre 2018 con un aumento dunque del 47% sul principale portale di ricerca russo. Il dato mostra un chiaro aumento delle ricerche online circa la città di Firenza da parte dei russi, da diversi anni ormai particolarmente attratti dalla città dei Medici e dalla Regione. Questi dati mostrano un ritorno gradito dei turisti russi in Italia e con un interesse particolare su Firenze. I principali momenti di maggior afflusso del turismo dalla Russia in Italia è attorno al 25 di dicembre fino alla seconda settimana di gennaio, dopo il natale ortodosso. Il secondo momento di maggiore frequentazione dei russi in Italia è il periodo estivo – spiega Gargiullo – I turisti dalla Russia sono tornati a riaffacciarsi in Italia dopo la ripresa e la stabilizzazione del rublo avvenuta a fine 2016. I dati di Irpet e dalla società SL&A turismo e territorio già segnalavano un ritorno dei russi in Toscana del +40.2% nel 2017. Secondo UNWTO i russi sono tornati fra i top spender internazionali all’8° posto, nella classifica dei viaggiatori che spendono di più nel mondo.

I turisti russi – continua – sono fra i top spender nel Belpase con uno scontrino medio fra gli 800 e i 1000 euro, con picchi anche maggiori durante i principali eventi fieristici nel paese. L’attività principale dei russi in Italia è lo shopping, per cui questa viene definita ‘shopping tourism’. Inoltre il 47% dei russi alloggia in Italia in hotel a 4 o 5 stelle secondo Enit. Da un lato l’Italia è un brand nel mondo del meglio del fashion, del design, del cibo e molto altro. Firenze risulta una città accogliente, comoda per il passeggio per lo shopping e per il tempo libero, oltre ovviamente la ricchezza della Provincia, come il brand Toscana molto apprezzato in tutto il mondo. I turisti russi amano addentrarsi nelle province italiane, scoprendo la vera identità dei territori. A questo proposito è importante sviluppare dei percorsi ad hoc con percorsi tematici, con masteclass, visite esclusive di musei o località poco note. I russi negli ultimi anni hanno mostrato molto interesse anche per il turismo termale, percorsi gourmet e del vino,l’artigianato locale e le zone lacustri.

Al fine di promuovere il territorio e attrarre i turisti russi – conclude – è fondamentale se sia un’amministrazione comunale, un ente , un hotel o qualsiasi attività commerciale strutturare un sito internet localizzato in lingua russa e per la cultura russa e avviare attività di marketing digitale per hotel o rivolte al turismo avviando campagne sul principale motore di ricerca russo che è Yandex o VK, il principale social network russo, fra gli altri”.

News Correlate