mercoledì, 17 luglio 2019

‘Hotel’, startup hanno tempo fino all’11 agosto per partecipare allo ‘Startup Village’

Fiera Bolzano cerca e ospita i migliori progetti innovativi per il futuro della hotellerie e ristorazione, dalle soluzioni di mobilità sostenibile alle tendenze nell’universo food and beverage fino al design e arredamento dinamico. Il settore del turismo è costantemente impegnato a perfezionare le sue strutture e servizi per soddisfare le esigenze del turista moderno, offrendo esperienze autentiche e una maggiore personalizzazione del viaggio, motivo per cui risulta fondamentale appoggiarsi a nuove tecnologie.

Saranno 10 le startup che verranno selezionate da tutta Europa per prendere parte allo ‘Startup Village’ e far conoscere i propri prodotti e proposte innovative per l’ospite di domani. È stata infatti aperta la call dedicata alle startup operanti nel settore turistico interessate a partecipare alla fiera: queste avranno tempo fino all’11 agosto 2019 per inviare la loro candidatura attraverso il sito dedicato www.whataventure.com/events/startupvillage/hotel/2019.

Le startup selezionate potranno esporre all’interno del Village a un prezzo agevolato, e saranno inserite all’interno di uno spazio in cui potranno far conoscere i loro prodotti attraverso pitch dedicati, ed entrare in contatto con attori operanti nell’ecosistema locale e nazionale. Verrà inoltre indetto uno speciale Audience Award, un premio per la startup che raccoglierà più preferenze da parte del pubblico durante l’intera durata della fiera.

In che modo possiamo migliorare l’esperienza degli ospiti del futuro? Quali tecnologie ci vengono incontro? Come si sta evolvendo il settore turistico in Alto Adige e fuori dai confini? Tante domande a cui solo la 43ma edizione della fiera specializzata Hotel può rispondere, e che avrà luogo dal 14 al 17 ottobre 2019 in Fiera a Bolzano. Hotel è da oltre 40 anni un punto d’incontro professionale atteso da parte di albergatori, ristoratori, imprenditori, associazioni e startup per potersi confrontare sulla direzione in cui si svilupperà (e si sta già sviluppando) il futuro del settore. E i numeri che vanta l’Alto Adige sono importanti: ben 10.000 le strutture ricettive, con oltre 33 milioni di pernottamenti all’anno e 27 stelle Michelin assegnate a 20 chef. L’edizione passata della fiera Hotel ha visto la presenza di 22.000 visitatori e ben 600 espositori, numeri in costante aumento. Il tutto a dimostrazione dell’importanza che il comparto alberghiero ha all’interno dell’economia sia altoatesina che nazionale. «Hotel è da sempre un punto d’incontro interregionale per l’innovazione e l’ispirazione nel settore turistico, alberghiero e food, e anche quest’anno l’Alto Adige vuole riconfermarsi leader nell’ambito turistico. L’anno scorso abbiamo ottenuto numeri importanti, con stand di alta qualità che ci hanno fatto capire la direzione verso cui il settore si sta muovendo» conclude il direttore Mur.

News Correlate