lunedì, 23 settembre 2019

Albergatori Val di Fiemme a sostegno dell’Emilia Romagna

40 appartamenti a disposizione di 150-200 persone colpite dal sisma

Solidarietà agli emiliani colpiti dal terremoto da parte degli albergatori della Comunità di Valle della valle di Fiemme. Maria Bosin, sindaco di Predazzo, assieme ad altri amministratori della valle trentina ha individuato circa 40 appartamenti da mettere a disposizione di 150-200 persone colpite dal sisma. Le realtà pubbliche si sono dette disponibili a versare ai proprietari che vorranno partecipare all'operazione di aiuto condiviso un canone mensile di 1.000 euro in caso di locali affittati per i mesi giugno e luglio insieme, mentre saranno riconosciuti 300 euro per il solo giugno e 700 per luglio.
Le amministrazioni locali del Trentino stimano di destinare 40 mila euro per accogliere gli sfollati dell'Emilia-Romagna e offrire loro una vacanza relax. Le strutture alberghiere della valle di Fiemme hanno reso disponibili 300 posti letti per famiglie con bambini e per anziani. Gli albergatori della valle desiderano con questo di attuare un ‘gesto di riconoscenza’ nei confronti della regione italiana che tra le prime risulta essere fruitrice da anni del turismo in val di Fiemme.

 

News Correlate