Perugia, Romizi incontra presidente di Federalberghi

“Il turismo deve essere sempre più volano per l’economia della città. La nostra attenzione in tal senso è massima”. A sostenerlo  l’amministrazione comunale di Perugia che ribadisce il proprio impegno non solo sul fronte più strettamente culturale, ma anche nei confronti degli operatori del settore.

“In questo periodo – ha affermato Andrea Romizi, sindaco di Perugia – stiamo rimodulando la spesa per rendere efficiente la macchina comunale con una riduzione della spesa che possa non solo rispondere alle note esigenze di bilancio ma, con il tempo, portare anche ad una riduzione delle imposte a carico della collettività ed al superamento della tassa di soggiorno.
Il turismo è un settore fondamentale per l’economia cittadina. Le bellezze artistiche e naturalistiche della città sono attrattive su cui l’amministrazione punta in maniera decisa. L’ampliamento del piano dei voli dell’aeroporto San Francesco – ha continuato – è occasione da sfruttare per attirare sempre più turisti, ai quali va presentata un’offerta ampia così che possano soggiornare più a lungo possibile nel nostro territorio”.

Romizi ha concordato con i rappresentanti di Federalberghi l’impegno ad aprire un confronto tra tutti i soggetti interessati per valutare azioni condivise sui diversi temi.

“Il sindaco Romizi – ha detto Vincenzo Bianconi, presidente Federalberghi Confcommercio della provincia di Perugia – ha confermato il suo pensiero in merito al superamento dell’imposta di soggiorno e all’importanza del settore turistico per l’economia del territorio. Si tratta di affermazioni che giudichiamo molto importanti, soprattutto nel momento in cui molte amministrazioni umbre stanno invece pensando di introdurre l’imposta, forse immaginando di risolvere così i problemi dei loro bilanci. Siamo convinti che questo incontro porterà buoni frutti per il turismo umbro. Al sindaco Romizi abbiamo anche detto che Federalberghi ha già predisposto un pacchetto di proposte molto concrete, alcune addirittura a costo zero, per lo sviluppo turistico della città capoluogo”.

News Correlate