Assisi pronta ad ospitare la 4^ edizione della Borsa del Turismo Religioso Internazionale

Sarà Assisi ad ospitare, dal 24 al 27 novembre, la 4^ edizione della Borsa del Turismo Religioso Internazionale. La BTRI si rivolge al mondo del turismo religioso e dei pellegrinaggi, del turismo culturale, artistico e storico per far emergere le eccellenze dell’offerta nei rispettivi settori e vuole intercettare i flussi turistici mondiali, offendo un’esperienza che sia allo stesso tempo, religiosa e morale, artistica e culturale, spirituale e ambientale.

Secondo il WTO sono oltre 300-330 milioni i turisti religiosi nel mondo, con un giro di affari stimato in oltre 18 miliardi di dollari e con trend in crescita sia in Europa che in altri continenti.

All’edizione 2018 parteciperanno oltre 50 buyer tra italiani ed esteri e sono accreditati oltre un centinaio di seller provenienti dall’Umbria, dall’Italia e da alcuni Paesi esteri.

La conferenza stampa di presentazione della BTRI si è svolta a Roma presso la Sede dell’Enit, alla presenza di Stefania Proietti, sindaco di Assisi,Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo di Enit; Nicola Ucci, direttore della BTRI; Giulio Proietti Bocchini, dirigente del settore Turismo di Assisi; Simone Fittuccia, presidente Federalberghi Perugia ed Elena Angeletti, presidente Discover Assisi Convention Bureau.

“I percorsi di fede confortano sulla tendenza sempre crescente ad una ricerca interiore. Non è un caso l’aumento degli introiti internazionali in Italia del 71,4% nel 2017 rispetto al 2016 secondo l’Ufficio Studi Enit su dati Banca d’Italia. Il motivo religioso spinge al viaggio e alla sosta nei luoghi di culto soprattutto nel mese di maggio fino a giugno e nei periodi di settembre e ottobre, contribuendo alla distribuzione dei flussi durante tutto l’arco dell’anno. Le destinazioni principali si confermano Roma, Assisi e San Giovanni Rotondo, San Giovanni a Piro, Cagliari, Milano e Piacenza in termini di entrate internazionali e i mercati che spendono di più nelle località turistiche religiose italiane sono Brasile, Francia, Spagna, Colombia e Cile”, ha detto Bastianelli.

“Assisi è onorata di ospitare la Borsa del Turismo Religioso Internazionale. L’obiettivo è quello di intercettare i flussi turistici mondiali, offrendo un’esperienza che sia, allo stesso tempo, religiosa e morale, artistica e culturale, spirituale e ambientale”, ha commentato il sindaco Proietti.

News Correlate