martedì, 15 ottobre 2019

Con ‘Emozione Unica’ prende il via la stagione degli eventi in Umbria

La primavera e l’estate si preannunciano ricche di stimoli per tutti i sensi per quanti sceglieranno l’Umbria come meta del viaggio grazia ad un calendario fitto di eventi messo a punto dalla Regione per offrire una ‘Emozione unica’, la parola d’ordine della campagna di promozione turistica con un investimento complessivo di 750 mila euro che si svilupperà tra aprile e maggio. Lo scopo è intercettare un turismo per lo più non organizzato, in cerca di una offerta in cui la cultura si intreccia all’enogastronomia, alle attività all’aria aperta a piedi o in bicicletta.

“Vogliamo rafforzare – ha detto Catiuscia Marini, presidente della Regione – presenza turistica e visitatori cogliendo sia gli eventi culturali, come il Festival del Giornalismo partito in questi giorni, che proseguono con una idea di promozione che valorizza sia l’identità regionale, a cominciare da quella spirituale, ma anche gli appuntamenti culturali ed enogastronomici.
La campagna promossa subito dopo il sisma del 2016 ha portato risultati importanti – ha aggiunto – con l’obiettivo di dimostrare che l’Umbria è interamente fruibile, riportando i visitatori nella zona di Spoleto e della Valnerina, quella più gravemente colpita negli anni passati, in collaborazione con le imprese e gli operatori turistici, per dare un fortissimo contributo alla crescita economica regionale”.
Una delle grandi novità riguarda la musica con ‘Umbria Jazz Spring’ dal 18 al 22 aprile: una sessantina di eventi, quasi tutti a ingresso gratuito, con oltre 100 artisti in cartellone.
Quattro mostre interesseranno la Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, che nel 2018 ha registrato un aumento di visitatori del 32%. D’estate, in collegamento con il Trasimeno music Festival e Umbria Jazz, la tradizionale mostra dedicata alla musica dal vivo, con fotografie di musicisti còlti mentre stanno suonando, vedrà protagonista Jimmy Katz, uno dei più importanti fotografi del jazz americano.
“La vera chicca – dice il direttore Marco Pierini – è l’arrivo il 4 luglio dall’Ermitage della Madonna Benois di Leonardo per le celebrazioni dell’anno leonardesco che rimarrà esposta fino al 4 agosto”. “Target della campagna – ha spiegato Antonella Tiranti, responsabile Turismo della Regione – sono le famiglie, le coppie di tutte le età e stiamo lavorando sui giovani per intercettare nuovi flussi turistici. Nel 2018 abbiamo chiuso con chiuso con un +12 per cento degli arrivi e un +14 sulle presenze”.

News Correlate