domenica, 17 novembre 2019

Teatro romano Aosta, necessari altri investimenti

Per migliorare la fruizione servono altri 600 mila euro

È pari a 600 mila euro l'importo necessario per il finanziamento dei lavori necessari per la fruizione del Teatro romano di Aosta. "Il monumento è stato restituito alla sua funzione originaria, cioè luogo di spettacolo, e dall'anno scorso, è il fulcro della programmazione culturale", ha spiegato Laurent Vierin, assessore regionale all'Istruzione e cultura, rispondendo a una interpellanza del consigliere Alberto Bertin (Alpe), che ha condiviso la necessità "di rendere il sito il più fruibile possibile ed in sicurezza, denunciando però il ritardo degli intereventi".
Vierin ha reso noto che per quest'anno sono già in programma 35 manifestazioni, ma salgono a 43 con la rassegna ‘Theatre et lumieres'. I lavori riguardano, tra l'altro, l'installazione di un sistema conta ingressi e la messa in sicurezza della sottostante falda d'acqua, dell'area e zone limitrofe. "Il teatro – ha sottolineato Vierin – è diventato simbolo della politica culturale della Valle d'Aosta per promuovere il turismo culturale, i nostri beni culturali e la Valle d'Aosta come meta di questo tipo di turismo che crea ricadute molto interessanti anche economiche sul territorio, e che l'anno scorso per la sola programmazione estiva ha fatto registrare 450.000 presenze tra siti, mostre e eventi culturali".

News Correlate