Guide alpine: nuove regole contro la concorrenza

La Giunta Regionale sta lavorando alla nuova normativa sulla professione

Le 180 guide alpine valdostane chiedono nuove regole che mettano al riparo la loro professione dalla libera concorrenza. Una nuova legge sull’esercizio di questa professione in Valle d’Aosta è infatti in fase di elaborazione e sarà proposta nei prossimi mesi dalla Giunta regionale. Secondo quanto anticipato, il nuovo testo, rispetto alla legge vigente risalente al 1997, dovrebbe contenere alcuni adeguamenti alla normativa nazionale ed europea in materia di libera concorrenza. Il percorso avviato per una nuova normativa regionale non risolve le problematiche connesse alla tutela di una professione. L’altro fronte aperto è rappresentato, infatti, dalle novità introdotte dalla legge Bersani che prevede l’abolizione delle tariffe minime professionali. Al provvedimento, le guide valdostane oppongono un netto no, perché “quando si tratta della vita delle persone – spiega il presidente dell’Uvgma, Guido Azalea – le logiche della libera concorrenza non funzionano”.

News Correlate