venerdì, 26 aprile 2019

L’aiat di Aosta protesta per i tagli del Comune

Dura presa di posizione della presidente, Cristina Galassi

“Prendiamo atto delle decisioni dell’amministrazione di Aosta di individuare come primo settore su cui risparmiare il ‘turismo”. Lo ha dichiarato Cristina Galassi, presidente dell’azienda d’informazione e accoglienza turistica, annunciando l’annullamento dell’edizione 2007 del “Carneval des montagnes”. L’Aiat ha infatti disdetto i contatti con le Guggen straniere, i gruppi dell’Arco Alpino e con i comitati carnevaleschi locali. “Sviluppo turistico significa anche sviluppo economico – ha aggiunto la Galassi – ma per garantirlo bisogna passare dall’improvvisazione alla programmazione. Gestire e organizzare eventi che portino ad Aosta nuova clientela vuol dire avere mezzi, personale e risorse economiche definite con largo anticipo. Le spese sono necessarie se si vuole dare nuovo impulso al settore e vanno viste come investimenti per la crescita”.

News Correlate