mercoledì, 18 settembre 2019

Natale tra ospitalità e tradizione

Eventi religiosi, mercatini e concerti animeranno il periodo

È all’insegna della tradizione il Natale valdostano, che trascorrerà tra eventi religiosi animazioni, concerti e manifestazioni dell’artigianato. Ai piedi del Monte Bianco i simboli della festa si rifanno alla cultura e ai valori tipici delle genti di montagna, permettendo ai visitatori di trascorrere in un clima sereno il periodo natalizio. Non solo il capoluogo, Aosta, ma tutte le località valdostane coloreranno il Natale con un programma di eventi che culminerà nelle celebrazioni religiose della notte del 24 dicembre. Per chi è in cerca di un regalo o di un oggetto di artigianato è d’obbligo una visita alla Mostra mercato del 16 e del 23 dicembre, sotto i portici della centrale piazza Chanoux ad Aosta, o alla Foire Marché de Noel du Grand Combin di Saint-Oyen. In entrambe artigiani e artisti presentano le loro creazioni, tra cui sculture, opere di intaglio, vannerie, decoupage, pittura su ceramica, patchwork, addobbi natalizi, composizioni di fiori secchi e candele. La musica risuonerà in numerose località: da non perdere il Concerto di Natale dell’Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta nella Chiesa parrocchiale di Chatillon (16 dicembre) o il Raduno delle cantorie parrocchiali della Bassa Valle nella Chiesa di Issogne, la stessa sera. Le ballate francoprovenzali, eseguite con violino, organetto diatonico e ghironda, saranno invece suonate dai Trouveurs Valdotains, la principale formazione valdostana di musica tradizionale, a Saint-Vincent, il 26 dicembre. La sera del 24 dicembre in tutte le parrocchie della regione il Natale verrà celebrato con la messa di mezzanotte.

News Correlate