giovedì, 19 settembre 2019

Operatori divulgano rispetto per l’ambiente

Il turismo a cavallo come opportunità per i visitatori e per gli abitanti

Da anni il turismo equestre è considerata una delle tante opportunità per chi vuole visitare la Valle d’Aosta. Per dare ordine e credibilità al settore in rapida espansione, è nata la Confederazione Tecnici Equestri (Cte), cui aderiscono 40 esperti, di cui oltre 20 sono accompagnatori di turismo equestre iscritti all’albo regionale, al quale si accede dopo avere frequentato un corso di formazione organizzato dalla Regione e finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Ai corsisti vengono impartite nozioni sulle risorse turistiche della Valle d’Aosta, sulle competenze tecniche e strumentali e su come relazionarsi con il turista. Inoltre, dal punto di vista pratico, approfondiscono come organizzare un viaggio a cavallo, come gestire un centro di turismo equestre e alcune nozioni di pronto soccorso veterinario. Gli accompagnatori equestri vengono poi impiegati nei maneggi, nei centri specializzati e negli agriturismo, organizzano giornate di trekking a cavallo per gruppi e nel corso delle escursioni spiegano le peculiarità del territorio e delle tradizioni locali e illustrano le risorse naturali della regione, fornendo informazioni su flora e fauna.

News Correlate