martedì, 19 febbraio 2019

Aprile negativo per il turismo in VdA. Gérard: pesano feste pasquali a marzo

Il mese di aprile in Valle d’Aosta ha fatto registrare un calo sia degli arrivi (67 mila 402, -22,14%) sia delle presenze (203 mila 641, -10,59%) rispetto allo stesso mese del 2017. A renderlo noto i dati dell’assessorato al Turismo.

Pesano le festività legate alla Pasqua, nel 2017 caduta il giorno 16 e, quest’anno, il giorno 1, andando a beneficio di marzo che ha visto crescere arrivi (+13,42%) e presenze (+7,3%).
“Due giorni di ponte possono fare la differenza. Inoltre la situazione meteo non ha aiutato”, commenta Filippo Gérard, presidente dell’Adava.

Rispetto all’aprile 2016 (anno in cui la Pasqua fu il 27 marzo) i dati sono in crescita: +21,11% di arrivi e +44,05% di presenze.

Nell’aprile 2018 diminuiscono gli italiani (39 mila 140 arrivi, -24,55%; 85 mila 322 presenze, -24,3%) mentre gli stranieri fanno segnare dati contrastanti (28 mila 262 arrivi, -18,53%; 118 mila 319 presenze, +2,85%). “Loro hanno le settimane programmate”, spiega Gérard.

News Correlate