lunedì, 18 marzo 2019

VdA più vicina agli scali di Caselle, Malpensa e Ginevra

La Regione e la società Savda del gruppo Arriva hanno annunciato l’attivazione, per la stagione invernale 2016/2017, di nuovi servizi di collegamento tra la Valle d’Aosta e i principali aeroporti che si trovano nelle vicinanze: Caselle, Malpensa e Ginevra. In particolare l’Amministrazione regionale ha accolto la proposta del gruppo Arriva di avviare, nel corso del mese di dicembre e fino ad aprile 2017, nuovi servizi sperimentali di linea sulle tratte per Malpensa e Ginevra e un’integrazione a livello di tariffe e di orari per Caselle, così da supportare gli spostamenti da parte di residenti e di turisti verso gli aeroporti.

Con un piano di attivazioni verranno resi operativi nuovi collegamenti tramite autobus tra la Valle d’Aosta e gli scali aeroportuali di Caselle, tramite la definizione di un sistema tariffario integrato fra le linee, già in esercizio, Valle d’Aosta/Torino, gestita dalla Savda e Torino/Caselle gestita dalla Sadem di Grugliasco (TO) e già operativa dal 5 dicembre; verso l’aeroporto di Malpensa, con l’istituzione di una nuova linea Valle d’Aosta/Vicolungo, gestita dalla Savda, che garantisca l’interscambio con l’esistente linea Torino/Malpensa, gestita dalla Sadem a partire dal 23 dicembre; verso l’aeroporto di Ginevra, con l’avvio di una nuova linea Courmayeur/Ginevra Aeroporto, gestita dalla Savda sempre a partire dal 23 dicembre. Le tariffe saranno di 15 euro per Caselle, 25 euro per Malpensa, e 37 euro per Ginevra, con prezzo fisso a prescindere dalla stazione di salita/discesa, con tempi di percorrenza Aosta/Malpensa di 2 ore e 50, Aosta/Caselle di 2 ore e 40 e Courmayeur/Ginevra 2 ore. “Questa iniziativa rientra nel quadro di una serie di interventi mirati a potenziare i collegamenti tra la Valle d’Aosta e i principali nodi di interscambio aeroportuali e ferroviari (nazionali ed esteri) – ha detto l’amministratore delegato di Savda,Giuseppe Proto – e conferma l’impegno del Gruppo Arriva nei confronti del territorio valdostano, in continuità con la scelta di acquisire la Savda realizzata a luglio. Il nostro impegno si prefigge l’obiettivo di supportare la Regione nel potenziare le strategie legate all’incremento dell’offerta turistica”. 

 

News Correlate