lunedì, 22 aprile 2019

Nel triennio 2002/2005 Aosta ha perso 94.000 turisti

Il dato in una pubblicazione dell’associazione albergatori

Nel triennio 2002/2005 il comprensorio dell’Aiat di Aosta e dei comuni limitrofi ha perso più di 94.000 presenze turistiche, passando dalle 305.608 alle 211.393 dello scorso anno. Il dato è contenuto nella pubblicazione “Valutazione dell’azienda alberghiera in Valle d’Aosta e flussi turistici: punti di riflessione” edita dall’associazione albergatori (Adava), in collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti. Lo studio evidenzia, però, nel 2005, una ripresa delle presenza rispetto al 2004, anno in cui è stato toccato il picco più basso, circa 201.500 presenze, contro le 266.863 del 2003. Nel periodo preso in esame le presenze turistiche sono aumentate ad Ayas-Champoluc-Antagnod e a Cogne. A La Thuile le presenze sono, invece, altalenanti. Anche i dati della stazione turistica Gressa-Pila segnano un calo dal 2003 al 2004. Stessa cosa anche a Breuil Cervinia, a Saint Vincent e a Courmayeur.

News Correlate