Nuove iniziative per il parco Mont Avic

Le attività promosse nell’ambito di “Cogeva Vahsa”

Il progetto Interreg III A “Cogeva Vahsa” ha permesso al Parco naturale Mont-Avic di estendere la propria attività in favore della salvaguardia dell’ambiente. Nell’ambito dell’iniziativa (un acronimo che sta per Cooperation gestion et valorisation des espaces proteges de la Vallee d’Aoste et de l’Haute Savoié), l’area protetta della bassa Valle d’Aosta ha realizzato undici portes d’entreé, installate recentemente agli ingressi del Parco a Champdepraz e a Champorcher, e in corrispondenza dei colli che segnano il confine con il Parco nazionale del Gran Paradiso. Il progetto, inoltre, condurrà nei prossimi mesi alla redazione di documenti scientifici e brochure per il pubblico e la scuola, e all’installazione di pannelli informativi negli uffici turistici, nei rifugi e in prossimità delle stazioni di partenza delle funivie per sensibilizzare i turisti sul corretto comportamento da tenere in alta montagna.

News Correlate