mercoledì, 26 giugno 2019

Ecco la norma sugli ostelli per attrarre clientela giovanile in Vda

Una norma regionale specifica sugli ostelli per attrarre in Valle d’Aosta la clientela giovanile. La proposta di legge è stata depositata dal consigliere regionale Claudio Restano (Gruppo misto), ex assessore al turismo. Il testo si compone di 2 articoli, in cui si specifica che gli ostelli per la gioventù devono essere gestiti da soggetti, pubblici o privati, operanti nel campo del turismo sociale e giovanile per il conseguimento di finalità turistiche, sociali e culturali. Per quanto attiene ai requisiti tecnici, è prevista la semplificazione della dotazione minima di arredi e l’obbligatorietà di una connessione internet nelle zone comuni.

“Alla Valle d’Aosta manca la clientela giovanile, dai 18 ai 35 anni. Per recuperare questa fascia di mercato, – spiega Restano – prendendo spunto da realtà positive esistenti in altre Regioni, ho presentato questa modifica di legge, volta a rinnovare la definizione e le caratteristiche di una tipologia di struttura ricettiva accattivante per un’utenza giovane, ma non solo: l’ostello”.

News Correlate