lunedì, 18 marzo 2019

Albergatori del Garda incontrano vescovo per benedizione stagione turistica

Ieri, giovedì 21 aprile, si è tenuto l’annuale incontro con il Vescovo di Verona, Monsignor Giuseppe Zenti, per la benedizione della stagione turistica sul lago di Garda. La celebrazione è stata organizzata da Federalberghi Garda Veneto in collaborazione con la Pastorale del Turismo e Tempo Libero della Curia di Verona e il Comune di Torri del Benaco. L’evento rappresenta un importante momento di aggregazione per gli albergatori

Dopo i saluti, Marco Lucchini, presidente di Federalberghi Garda Veneto, ha ringraziato il Vescovo che anche quest’anno ha condiviso con gli albergatori, i loro familiari e collaboratori un momento di riflessione prima di affrontare una faticosa stagione turistica.

“Come ogni anno i problemi da affrontare saranno molti ai quali quest’anno dovremo aggiungere anche quello della chiusura dei valichi del Brennero, con tutte le ripercussioni negative che questo arrecherà al turismo – ha detto Lucchini – Ma noi operatori turistici siamo abituati ad affrontare i problemi e insieme li supereremo. Non possiamo più limitarci a vendere stanze ma dobbiamo abituarci a vendere un territorio in tutti i suoi aspetti. Così come ritengo che per il nostro settore un’attiva, continua e diffusa promozione, come sta facendo il Consorzio Lago di Garda Veneto, sia condizione irrinunciabile per mantenere un vantaggio competitivo sui mercati”.

“Bisogna mettere a proprio agio gli ospiti – ha detto Monsignor Zenti – Il personale tutto, a partire da quello del front office deve avere una grande carica di umanità per accogliere nel modo giusto gli ospiti, in questo piccolo paradiso terreste che Dio ha creato perchè tutti ne possano beneficiare”. Quindi Monsignor Zenti ha esortato gli operatori turistici a consigliare agli ospiti una visita ai 3 santuari, luoghi giubilari sulle sponde diocesane del Lago di Garda e cioè Madonna della Corona, Madonna del Frassino, Madonna del Carmine. 

News Correlate