mercoledì, 26 giugno 2019

La Grecia piace agli italiani e non solo d’estate. Volotea registra crescita del 15%

La Grecia non è più solo una meta estiva per le vacanze degli italiani ma un ‘prodotto’ turistico spendibile tutto l’anno. È quanto rivelano l’Ente del turismo ellenico e la compagnia aerea Volotea sull’andamento del 2018.

“Abbiamo avuto un sensibile trend di crescita nel volume di passeggeri trasportati da e per la Grecia nel 2018 (gennaio – settembre) – annuncia Valeria Rebasti, commercial country manager Volotea Italia – pari a 357.000 passeggeri, il 54% in più rispetto allo stesso periodo del 2017”.
Sono stati circa 132.000 (+40% contro il 2017) i passeggeri che hanno viaggiato sull’asse Venezia-Grecia con Volotea. Un andamento al rialzo che trova conferma anche a Verona, “dove abbiamo trasportato da e per la Grecia circa 30.000 passeggeri – spiega Rebasti – pari ad un incremento del 114% sul 2017. È cresciuto del 17% anche il numero di voli operati sulle tratte Venezia-Atene, dove abbiamo registrato più di 17.500 passeggeri. Da menzionare, infine, che proprio nella capitale greca abbiamo inaugurato una delle nostre nuove basi a livello europeo”.
A livello nazionale, sulla base dei dati rilasciati dalla Banca di Grecia, il 2018 si conferma l’anno del boom degli italiani: da gennaio a settembre, sono stati 1.247.645 i turisti della Penisola che hanno raggiunto la Grecia via aereo, pari ad un incremento del 15,1% rispetto allo stesso periodo del 2017. Si tratta di un dato sottostimato in quanto non tiene conto del notevole flusso turistico via nave. “Volotea vola verso la Grecia – sottolinea Rebasti – da 7 aeroporti italiani: Venezia, Verona, Bari, Genova, Napoli, Torino e Palermo”.
Per la prima volta nella sua storia la compagnia ha deciso di ‘scommettere’ su Atene anche nella stagione invernale con due voli da Venezia a settimana (venerdì e domenica) che diventeranno tre a ridosso di Natale. Non è solo la Grecia ad aver dato, comunque, una risposta incoraggiante alla compagnia iberica nel corso dell’estate: “abbiamo servito 35 destinazioni, 18 delle quali in esclusiva – conferma Rebasti – e recentemente abbiamo tagliato il traguardo dei 10 milioni di passeggeri trasportati in Italia, non possiamo che essere molto soddisfatti”.
Se le isole dell’Egeo sono molto frequentate dalla clientela italiana, Atene, grazie agli investimenti compiuti negli ultimi mesi, può rappresentare una rinnovata scoperta per gli italiani: dal nuovo Museo Archeologico sull’Acropoli realizzato dagli architetti Bernard Tschumi e Michael Photiadis al Centro culturale della Fondazione Stavros Niarchos inaugurato un anno fa nel quartiere di Kallithea e progettato da Renzo Piano nel segno della massima ecocompatibilità e dell’innovazione tecnologica.

News Correlate