mercoledì, 26 giugno 2019

Grandi navi, Zaia: non fuori da Laguna ma fuori da S.Marco

“Fuori le Grandi navi dalla Laguna vuol dire non avere più la crocieristica. Portiamo le navi sopra le 40 mila t fuori dal canale della Giudecca e dal Bacino san Marco”. É quanto ha affermato Luca Zaia, presidente del Veneto, intervenendo a una cerimonia di inaugurazione a Chioggia.

“C’è il decreto Clini-Passera – ha proseguito – del novembre 2011, che parla di estromettere dal Bacino di san Marco e dal canale della Giudecca le navi sopra 40 mila t. E questo è un assunto che condividiamo tutti. Si tratta di decidere quale sia la viabilità dalla Bocca di porto alla Marittima. La proposta è quella del canale dei Petroli, per poi arrivare a Marghera”.

“Per noi – ha aggiunto Zaia – la crocieristica significa 1,8 milioni di turisti all’anno, se a qualcuno fanno schifo cambi regione, quasi 250 milioni di fatturato e un indotto di 4.000 persone che ci lavorano. Per cui noi dobbiamo difendere la crocieristica e la portualità. Dobbiamo scavare fondali, dobbiamo essere competitivi. Se il tema è la ‘decrescita felice’ noi non ci stiamo. Quindi vogliamo l’escavazione dei canali a Venezia, nel rispetto dell’ambiente, vogliamo pensare che Venezia sia un museo a cielo aperto che sia rispettato, con la programmazione degli arrivi e delle visite, e vogliamo investire nella crocieristica”, ha concluso il presidente.

News Correlate