lunedì, 23 settembre 2019

No Grandi Navi, la protesta degli attivisti arriva sul red carpet

Non era ancora l’alba quando oltre 300 giovani attivisti, molti in tuta bianca, hanno occupato il red carpet del Palazzo del Cinema nel giorno della cerimonia di premiazione di ‘Venezia 76’. I ragazzi, attivisti per il clima, sono rimasti sul tappeto rosso inneggiando a slogan contro la presenza delle Grandi Navi nella laguna di Venezia e per un maggiore impegno per la salvaguardia del Pianeta. Tutti i media, anche internazionali, hanno dato risalto alla protesta e la rock star Mick Jagger, al Lido come attore nel cast del film di chiusura The Burnt Orange Heresy di Giuseppe Capotondi nell’incontro con la stampa internazionale ha detto “sono con loro”.

Supporto anche da Dario Franceschini, neo ministro per i Beni Culturali e il Turismo, “a Venezia per la #Biennalecinema2019. Un impegno: entro la fine del mio mandato nessuna Grande Nave passerà più davanti San Marco. Il vincolo del @_MiBAC è solo il primo passo. Abbiamo perso troppo tempo e il mondo ci guarda incredulo”.

Per il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro l’occupazione del red carpet “francamente fa sorridere. Penso invece che sarebbero meglio azioni concrete, dialoghi continui per risolvere i problemi”.

News Correlate