giovedì, 19 settembre 2019

Tassa sbarco, Zaia: un obolo per città va lasciato

“Io penso che un obolo a Venezia debba essere lasciato, anche perché la massa di turisti che arriva è importante e quindi c’è il tema della pulizia, del rispetto dell’ambiente e di tutto quello che sappiamo”. Lo ha detto Luca Zaia, il governatore del Veneto, a proposito della tassa di sbarco prevista per Venezia dalla Legge di stabilità.

“Spero però che sia veramente minimale – ha aggiunto – per permettere a tutti di visitare Venezia. Ovviamente è necessaria l’esclusione per i veneti, non si discute, i veneti non possono pagare la tassa per entrare a Venezia. Mi metto nei panni di una famiglia magari poco abbiente, che ha diritto di mostrare questa città ai bimbi e non può certo lasciare 50 o 60 euro di tassa – ha concluso Zaia – ma sono certo che il sindaco, che e’ attento a questi temi, troverà una soluzione”.

News Correlate