martedì, 22 ottobre 2019

Venezia, ora le gondole sono accessibili ai disabili

Adesso a Venezia anche i turisti disabili potranno salire e scendere dalle gondole senza problemi. Finora la possibilità di una romantica passeggiata tra i canali era affidata, per i disabili, solo alla buona volontà dei maestri del remo, che potevano far salire e scendere a braccia il turista. Oggi questo tabù è stato infranto grazie alla prima piattaforma speciale per l’accesso sulle gondole. 

Si tratta di un sistema idraulico che solleva le carrozzine dal pontile, e in pochi secondi, le cala sulla barca. La pedana sarà pienamente operativa tra circa un mese.

Lo stazio che l’ha già sperimentata è quello del servizio di traghetto tra Piazzale Roma e la Ferrovia, in fondamenta Cossetti. A testare il dispositivo i due testimonial della onlus ‘Gondolas4all’. Rimanendo seduti sulla loro carrozzina, hanno potuto imbarcarsi, e dopo un breve tragitto nel canal Grande, scendere senza problemi grazie alla pedana idraulica che evita rischi di caduta in acqua.   

Un progetto tutto ‘veneziano’, perchè i promotori di ‘Gondolas for all’ sono 2 gondolieri, Alessandro Dalla Pietà ed Enrico Greifenberg, che lavoravano al progetto dal 2012.
“Il contributo di 50.000 euro che ci ha dato la Regione Veneto – ha spiegato Dalla Pietà – ci ha consentito di arrivare a metà strada, con questo prototipo, anche se, per completare il progetto, occorrono almeno altri 80.000 euro”.  

“Il messaggio che lanciamo oggi da Venezia – ha detto Federico Caner, assessore regionale al turismo – travalica i temi della disabilità motoria e delle barriere architettoniche: si abbattono anche le barriere etiche e morali. Questo è da considerare un progetto pilota replicabile ed esportabile in altre parti della città, ma anche del territorio veneto, perché quello dell’accessibilità a luoghi, strutture e mezzi di trasporto è un tema di costante attualità, una conquista di civiltà”.

News Correlate