Verona, lavori notturni al Catullo

Una notte per completare la pista: nessun intralcio al traffico aereo

Sono stati eseguiti a tempo di record nello spazio di una notte i lavori di rifacimento di un tratto centrale della pista dell’aeroporto Valerio Catullo di Verona. L’intervento di sistemazione di una trentina di metri di tracciato che avrebbe richiesto il blocco o forti limitazioni nel traffico per qualche giorno, è stato eseguito in un arco compreso tra le 22,30 e le 6 del mattino, in tempo per consentire il regolare transito dell’ultimo volo di linea Air France della sera e il decollo dei primi voli per Roma e Parigi delle 6.40. “Per non interrompere l’operatività dell’aeroporto con lavori destinati a tagliare a metà la pista – ha spiegato il direttore Infrastrutture Antonio Zerman – abbiamo dovuto pianificare nel minimo dettaglio ogni passaggio: una volta definito il periodo, che doveva escludere il freddo invernale e il boom estivo del traffico aereo, è stata scelta una finestra temporale molto ridotta entro cui portare a termine l’intervento”. Con questi lavori è stata eliminata una discontinuità presente nella pavimentazione che generava accelerazioni verticali avvertite al momento del decollo, benché compatibili con i valori previsti dalla legge.

News Correlate