Per il weekend del 2 giugno a Venezia tornano i varchi per regolare i flussi

A Venezia, dall’1 al 3 giugno, tornano in funzione i varchi per regolamentare i flussi turistici. L’ordinanza firmata dal sindaco Luigi Brugnaro prevede il ripristino del piano sperimentato il primo maggio e confermato in una riunione in Prefettura. Il sistema prevede i varchi, o tornelli, ad apertura variabile, il dirottamento dei turisti in caso di grande afflusso lungo itinerari alternativi rispetto all’asse Piazzale Roma-Stazione ferroviaria-Strada nuova, e lo stop all’approdo dei ‘lancioni’ a San Marco, spostati alle Fondamente Nove.

La polizia locale potrà deviare l’accesso pedonale dei turisti, consentendone il passaggio verso Strada Nuova ai residenti e ai frequentatori abituali della città (muniti di carta Venezia Unica) e, compatibilmente con gli affollamenti in essere, ai visitatori diretti nel sestiere di Cannaregio e nella porzione del sestiere di Castello limitrofa a San Giovanni e Paolo. I flussi turistici verso Rialto o San Marco saranno fatti proseguire su percorsi alternativi.
Inoltre. l’accesso al Ponte della Libertà – tra Mestre e Venezia – potrà essere limitato ai soli veicoli dotati di abbonamento o prenotazione nelle autorimesse di Piazzale Roma e Tronchetto, ai taxi, ai veicoli dei noleggiatori nonché agli autobus di linea.

News Correlate