Dolomiti StarsTurismo: al via regolarmente la stagione sciistica in Veneto

La stagione sciistica in Veneto partirà regolarmente, con l’apertura del Faloria a Cortina il 30 novembre, delle Cinque Torri a Cortina e degli impianti della zona Campolongo ad Arabba l’1 e il 2 dicembre, della Sella Ronda il 6 dicembre e di tutti i comprensori il 7 dicembre. Lo hanno annunciato a Palazzo Balbi, sede della giunta veneta, il presidente del consorzio Dolomiti Stars, Sergio Pra, e il presidente degli esercenti degli impianti Anef Veneto, Renzo Minella.

“Nonostante le vicissitudini e i danni dell’alluvione – ha detto Pra – la situazione è risolta e siamo pronti per la stagione invernale nelle date proposte ai tempi della promozione”.
“Siamo reduci da un mese molto impegnativo – ha aggiunto Minella – e per fortuna gli impianti non hanno subito danni come i territori di bassa valle: la prima stima è comunque di più di due milioni di euro, anche se, in primavera, le cifre aumenteranno per mettere in sicurezza le piste. Possiamo comunque dire che l’emergenza è passata e quindi si apre in condizioni normali, dove le uniche problematiche possono essere le temperature e le nevicate”.
“Il fatto che sia tutto a posto – ha precisato Federico Caner, assessore regionale al Turismo – non significa che non abbiamo bisogno di soldi: non va confuso il lavoro che è stato fatto per evitare una ‘seconda alluvione’ derivante dalla mancata apertura delle piste con la necessità di fondi per intervenire nelle zone alluvionate”.
“Dopo l’alluvione – ha commentato Roberto Padrin, presidente della Provincia di Belluno – quello di oggi è il segnale concreto che il territorio è ripartito, anche se le problematiche restano ingenti: questa alluvione è uno spartiacque che segnerà il futuro della nostra provincia, un dramma che portà diventare un’opportunità se ci permetterà di riavviare una programmazione seria e condivisa”.
Inoltre, è stato presentato l’avvio invernale del progetto Venezia-Dolomiti, testato lo scorso anno e che ha già dato ottimi risultati in estate. “Adesso – ha spiegato Giuliano Vantaggi, direttore del dmo Dolomiti – abbiamo portato il meccanismo all’interno del dmo e possiamo proporre pacchetti brandizzati, oltre a un biglietto unico per collegare Venezia con la nostra montagna, potendoci così proporre su nuovi mercati”. “Questo progetto – ha commentato Padrin – è il sogno di tutti che si realizza. Adesso bisogna puntare a migliorare la ricettività, che resta al momento il nostro limite”.
https://www.youtube.com/watch?v=n2uOrywzXfc

News Correlate