Olimpiadi 2026, Ghedina: con Milano rappresentiamo la nazione intera

“Il nostro progetto è ambizioso, ma vincente. Soprattutto vincente perché, con Milano, rappresentiamo la nazione intera”. Ad affermarlo Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina D’Ampezzo, presentando la candidatura di Milano e Cortina per le Olimpiadi 2026, in concomitanza con la tappa di Coppa del Mondo di sci donne.
Per il presidente della Federazione italiana sport invernali, Flavio Roda, a proposito della suddivisione delle gare tra Cortina e Bormio “è importante che la candidatura coinvolga tante località diverse, ognuna con le sue particolarità ma tutte ricche della cultura dello sport, dell’evento che intendono ospitare. La scelta di dividere lo sci alpino fra Bormio e Cortina è corretta: così è più facile organizzare, non ci sarà accavallamento di date”.
Federico Caner, assessore veneto allo sport, ha ricordato “l’occasione di riscatto della montagna veneta, dopo la catastrofe dell’autunno scorso. Le Olimpiadi possono far rinascere e crescere il turismo e l’economia nel nostro territorio. È una occasione di rinascita, nella sostenibilità ambientale”.

News Correlate